cera d'api

Cera d’Api 100 g. Melauro

 

 4,00

Confezione: 100 g.

3 disponibili

Descrizione

La cera d’api è prodotta dall’attività della specie Apis mellifera, in particolare dalle cosiddette api operaie. Le Api mellifere usano la cera d’api per costruire le celle del favo dove vengono cresciute le larve e depositato il miele. In natura, il colore della cera d’api varia da bianco a brunastro in base alla purezza.

La cera d’api può avere un colore differente in base alla purezza e dal tipo di fiore raccolto dalle api; in genere, la cera d’api che va a formare i favi di covata tende a essere più brunastra perché più ricca di impurità. La cera d’api vergine si ricava dai depositi dei favi da miele. La cera vergine non subisce alcun trattamento: è ottenuta dalla semplice fusione con acqua calda, mantiene un leggero odore aromatico e risulta malleabile se esposta al sole estivo o se riscaldata con il calore delle mani.
A cosa serve la cera d’api?
In ambito domestico e fai da te la cera d’api può essere impiegata per fare candele, lubrificare cassetti e finestre, lucidare legno e pavimenti, per una verniciatura con basi naturali e in ambito cosmetico per la preparazione di creme, lozioni, rossetti e deodoranti.

Nella preparazione di creme e prodotti di bellezza, la cera d’api è ammorbidita per diluizione con altri oli vegetali. Per esempio, nella ricetta del deodorante fai da te per uomo e donna, la cera d’api è stata diluita con olio di cocco e burro di karitè.

La cera d’api in cosmesi assume notevole importanza perché può essere usata come addensante, correttore di densità e stabilizzatore di emulsioni. L’uso della cera d’api in cosmesi è in netto aumento, complici le sue proprietà: uno studio tedesco ha rilevato che la cera d’api può essere di gran lunga superiore ai classici oli minerali usati oggi nei cosmetici.

In cosmesi, la cera d’api può essere usata come costituente fondamentale di balsamo per le labbra, lip gloss, crema per le mani, creme idratanti per il corpo e nella preparazione di ombretti, fard, eye liner e mascara.

Disciolta nella trementina, la cera d’api dà vita a un prodotto per lucidare i mobili.

 

Provenienza: Sicilia