Aceto di mele, benefici e composizione

 

L’aceto di mele è un prodotto derivato dal sidro (ottenuto dalla fermentazione delle mele) o direttamente dalla spremitura degli avanzi delle mele (bucce e torsoli) ed è disponibile sia in forma liquida (la più efficace) che anche in pastiglie o capsule. Contiene vitamina C, vitamina E, vitamina A, vitamina P, vitamina B1, vitamina B2 e vitamina B6. Possiede, inoltre, molti minerali utili all’organismo, come manganese, ferro, calcio, sodio, magnesio, zolfo, rame, fosforo, silicio, cloro e fluoro per un corretto funzionamento di tutto il nostro sistema neurovegetativo.
Contiene una grande quantità di potassio, fondamentale per il buon funzionamento del cuore e dei muscoli e vitamine e pectina, che proteggono le cellule e i vasi sanguigni.
Perché questa sostanza riesce a fare perdere peso?
Secondo gli esperti, un primo motivo sta nella capacità di attenuare l’appetito e bruciare calorie, ma secondo alcuni l’aceto di mele va anche a stimolare il metabolismo, permettendo così di smaltire meglio le calorie assunte. Sicuramente l’acido acetico aiuta a regolare la glicemia rallentando l’assorbimento dello zucchero nel sangue e contribuisce anche ad evitare lo stoccaggio del grasso nei tessuti rallentando così il processo di deposito.
Se assunto prima di ogni pasto, aiuta a diminuire l’appetito e l’assorbimento dello zucchero. Basta iniziare con un cucchiaino in un bicchiere di acqua, arrivando poi sino a 3 dopo i primi giorni. Se, invece, il problema è il grasso, in un litro di acqua diluite mezzo bicchiere di aceto di mele, potete zuccherarlo con un cucchiaino di miele e questa miscela va bevuta durante tutta la giornata. Non è un gusto proprio gradevole, se quindi non riuscite proprio a bere l’aceto di mele, optate per le capsule o le pastiglie anche se il loro effetto è ridotto dalla lavorazione del prodotto.